Mercoledì 20 Settembre 2017 05:54
RSS | Sitemap | Privacy Policy
La MissionLo StatutoIl Consiglio DirettivoCome aderire

Civicamente Ed. 2016-2017

GUARDA LA PHOTOGALLERY
Il Progetto Civicamente, da qualche anno, si propone di offrire  ai giovani studenti delle classi III del Liceo Scientifico opportunità di lettura critica della società e della politica italiana, allo scopo di far crescere una sensibilità sociale e una maggior riflessione che si concretizza nella autonomia del pensiero.

L’edizione 2016, conclusasi lo scorso 26 aprile con la visita dei ragazzi al Senato preceduto da un incontro con il Sen. Mucchetti presso la Libreria del Senato, si è orientata ai temi del lavoro, anche in seguito alla entrata in vigore del testo normativo “La buona scuola” che prevede l’obbligo di alternanza scuola-lavoro a partire dal III anno di tutti gli ordini scolastici. 

L’intento è, dunque, quello di integrare la formazione all’alternanza  con esperienze di confronto con esperti che possono  sollecitare nuovi  ragionamenti, non relegandola al  semplice dettato normativo.
Nel progetto stati coinvolti una quarantina di studenti di due classi del Liceo Scientifico “Golgi” di Breno.
Il percorso ha previsto un ciclo di tre incontri  che ha permesso ai ragazzi di incontrare il Presidente dell’Associazione Artigiani di Brescia, i rappresentanti AIB e del Sindacato che hanno illustrato il mondo del lavoro e le prospettive di sviluppo.

Ancora più esaustivo il quadro offerto dal secondo relatore, il Senatore Mucchetti, già economista e giornalista di testate nazionali che ha aperto il quadro contemporaneo del lavoro.
Il terzo incontro, molto tecnico che ha lasciato i ragazzi con il fiato sospeso e l’attenzione altissima fino all’ultima parola, è stato tenuto dalla Dott. Concas, nota consulente del lavoro bresciana che ha introdotto i ragazzi ai contratti speciali loro dedicati al momento dell’ingresso del lavoro.

Dopo le relazioni frontali, i ragazzi sono stati invitati a leggere la loro esperienza di alternanza scuola-lavoro alla luce degli incontri su citati.
Dei molti lavori presentati, tre sono stati selezionati da una commissione composta dai rappresentanti delle due associazioni e della stessa scuola e presentati ad insegnanti e compagni dagli stessi vincitori:

1° classificato Giorgio Rondini (Leggi l’elaborato)

2° classificata Maria Scamozzi (Leggi l’elaborato)

3° classificato Gabriele Turisini (Leggi l’elaborato)

I ragazzi, nel corso del viaggio di istruzione scolastico hanno avuto l’opportunità di incontrare nuovamente il Sen Mucchetti in vesti più istituzionali il quale, con un linguaggio molto vicino alle nuove generazioni, ha risposto alle molte domande che i ragazzi gli hanno rivolto.
Una esperienza anche quest’anno valutata positivamente da allievi e insegnanti che continua con la nuova edizione che ha preso il via nella giornata di premiazione con l’intervento del deputato Marina Berlinghieri

Il tema 2017-18 riprende gli obiettivi originari del progetto: “Conoscere le istituzioni”.

ARTICOLO Giornale di Brescia



Riparte l’Edizione 2016-17 di "Civicamente". Grandi nomi dell’economia e dell’associazionismo per sensibilizzare ai temi sociali i giovani studenti del liceo

Il Progetto Civicamente, da qualche anno, si propone di offrire ai giovani studenti delle classi III del Liceo Scientifico opportunità di lettura critica della società e della politica italiana, allo scopo di far crescere una sensibilità sociale e una maggior riflessione che si concretizza nella autonomia del pensiero.

L’edizione 2016-17 di Civicamente si orienta ai temi del lavoro, anche in seguito alla entrata in vigore del testo normativo “La buona scuola” che prevede l’obbligo di alternanza scuola-lavoro a partire dal III anno di tutti gli ordini scolastici. In nostro intento è, dunque, quello di integrare la formazione all’alternanza con esperienze di confronto con esperti che possono sollecitare nuovi ragionamenti, non relegandola al semplice dettato normativo.

Il percorso prevede un ciclo di tre incontri con rappresentanti del mondo politico, giornalistico, economico… (due tra aprile e maggio – uno tra settembre e ottobre) in seguito ai quali i ragazzi, anche in gruppo, dovranno produrre un elaborato (testo, grafica, …) che sarà valutato da apposita commissione composta da insegnanti e rappresentanti dell’Associazione Santi Desiderio ed Elisabetta e Associazione Genitori Vallecamonica.

I tre migliori prodotti saranno presentati nel corso di una tavola rotonda conclusiva alla presenza dei relatori e di esponenti delle Istituzioni. Il gruppo ritenuto vincitore, riceverà come premio, un contributo per un viaggio di istruzione secondo le modalità concordate tra scuola e associazioni.

PRIMO APPUNTAMENTO sabato 30 aprile 2016
Al primo incontro i relatori, Bortolo Agliardi, Presidente Associazione Artigiani Provincia di Brescia; Stefano Iorio, Delegato di Zona Associazione Industriale Bresciana accompagnato da Tullio Fontanelli, sempre di AIB; Paolo Tempini in rappresentanza della CISL, hanno offerto ai ragazzi una visione ampia, globale e prospettica del mondo del lavoro. In particolare sono stati offerti interessanti spunti riguardo il nuovo modo di “stare” nel mondo del lavoro in cui, ora, sono premiati la professionalità, la qualità e la prontezza; un modo di stare in azienda in modo positivo con uno sguardo verso l’estero, ma con la consapevolezza del grande valore e capacità dell’imprenditoria italiana.

SECONDO APPUNTAMENTO lunedì 9 maggio 2016
Il secondo incontro ha visto, in qualità di relatore, una delle più brillanti firme del mondo finanziario italiano, Massimo Mucchetti che, ora, si dedica all’attività di Senatore della Repubblica. Nel suo intervento, il Sen. Mucchetti ha offerto un quadro generale del mondo produttivo del lavoro, descrivendo uno scenario in costante evoluzione, approfondendo, in particolare, la lettura delle statistiche legate al mondo del lavoro, offrendo molte chiavi di lettura critica delle rappresentazioni politiche e giornalistiche del fenomeno occupazionale. Al termine del suo incontro, Massimo Mucchetti ha invitato i ragazzi a approfondire la conoscenza in ambito economico, a comparare i dati leggendoli criticamente, al fine di costruire un’opinione autentica e matura: oggi vi sono le condizioni per lo sviluppo di questo pensiero d’azione.

I prossimi step del progetto, a settembre, con la ripresa dell’attività scolastica.



Civicamente 2013-14 Liceo Golgi di Breno

Premiati, per la terza edizione del progetto di educazione civica e di sensibilizzazione alle opportunità sociali “Civicamente” promosso dall’Associazione Santi Desiderio ed Elisabetta in collaborazione con l’Associazione Genitori Vallecamonica e in piena sinergia con il Liceo “Camillo Golgi “ di Breno, Renato Berlinghieri, Alessandro Monchieri e Alessandro Zani che hanno prodotto una riflessione sul tema delle opportunità che l’Europa dei 28 offre ai giovani, con particolare attenzione al mondo del lavoro del dialogo sociale. 

Targa consegnata a MonchieriA ricevere la targa ricordo solo Alessandro Monchieri, poiché gli altri due vincitori impegnati in gare nazionali di matematica.

Motivazione  “Per aver sviluppato e analizzato con capacità critica i temi proposti nel corso del progetto “Civicamente”  e aver colto gli obiettivi del percorso formativo.” 

I secondi classificati (Luca Castronuovo, Alice Deruti, Stefano Vezzoli) hanno, invece, affrontato il tema dell’immigrazione, cercando di dare una risposta alla domanda”gli immigrati sono una risorsa o un problema?” dopo un’accurata analisi circa il dettato normativo di riferimento.

Motivazione: Per aver portato una riflessione su un tema sociale di ampio respiro e aver sollecitato un dibattito costruttivo.

Sul terzo gradino del podio Andrea Rivadossi, Franco  Sacristani e Giovanni Gheza che, partendo da una esperienza personale di uno dei tre studenti, hanno approfondito il ruolo della protezione civile e del profondo senso di solidarietà che la anima. 

Motivazione: Per aver elaborato con cura uno dei temi del percorso formativo, interpretandolo anche alla luce di esperienze personali

ELABORATI PRESENTATI:

Immigrati: una risorsa o un problema

Corpo Nazionale del Soccorso Alpino

 



Progetto Leonardo

L’Associazione ha donato alla scuola primaria Carlo Collodi di Bovezzo (BS) un deambulatore che verrà dato in uso ad un bambino disabile che frequenta l’Istituto.
Il progetto è maturato in seguito ad una accorata richiesta della dirigente scolastica che la nostra Associazione, anche grazie all’interessamento di altre realtà associative presenti sul territorio, ha deciso di finanziare. L’apparecchiatura darà al piccolo la possibilità di camminare e di muoversi liberamente e in piena autonomia consentendogli quindi di partecipare a pieno a tutte la attività scolastiche.
La cerimonia di consegna è avvenuta il giorno 6 giugno 2016.

RINGRAZIAMENTO - PHOTOGALLERY

VAI ALLA PAGINA DEI PROGETTI



Deserto del Turkana (Kenya) - Prima scuola superiore per Ragazze - Padre Elia Ciapetti

L’Associazione ha contribuito al nuovo progetto di Padre Elia Ciapetti per la realizzazione della Scuola Superiore per ragazze, figlie dei pastori nomadi del Turkana, che stanno terminando gli 8 anni di scuola primaria.
La scuola così come concepita rappresenta anche un centro nutrizionale dove vengono garantiti almeno due pasti al giorno.
La nostra associazione ha condiviso con entusiasmo le finalità del progetto con la consapevolezza che se l’istruzione è importante per tutti, per le ragazze di quei territori assume un valore di primaria importanza, perché poter studiare in un ambiente protetto evita che ancora giovanissime diventino mogli e madri, spesso contro la loro volontà.

Photogallery



Miandrarivo Madagascar: Contributo per l’acquisizione di attrezzature per il nuovo dispensario.

L’Associazione ha contribuito al sostenimento dei costi per la dotazione di attrezzature necessarie al dispensario di Miandrarivo realizzato dalla Fondazione Don Orione.
Photogallery
Leggi la lettera di don Alessio Cappelli



Sostegno al progetto di Microfinanza della John Hopkins University di Baltimora (USA)

L’Associazione ha condiviso il progetto della John Hopkins University partecipando con un’erogazione liberale.
Il progetto prevede un intervento in una comunità rurale dell’Honduras che consiste in un workshop di microfinanza per lo sviluppo dei loro modelli di businness. Al termine della settimana ogni volontario investe parte del programma di donazione per dare impulso al perseguimento di uno sviluppo sostenibile dei membri della comunità.
Per approfondire visiti il link del progetto

►Photogallery



privacy e cookie policy